OTHERSIDE è il nuovo album dei FALLEN ANGELS, in pubblicazione con ANDROMEDA RELIX

Sarà pubblicato il 15 ottobre 2021 da Andromeda Relix Otherside, il secondo album dei Fallen Angels, disponibile in CD e in STREAMING. L’etichetta, attiva da oltre 20 anni nel panorama rock e metal italiano, pubblicherà un lavoro in cui responsabilità, artistica e sociale, si fondono con la voglia di sovvertire lo status quo.

Hard rock e glam sono le influenze da cui hanno avuto genesi i Fallen Angels, che con Otherside sparigliano le carte, puntando su canzoni più curate rispetto a quelle del precedente Even priest knows (pubblicato da Sliptrick Records). Osano i ragazzi, così come fanno nei loro incendiari concerti. Guardano avanti, senza superbia, consci di limiti e punti di forza, molteplici e notevoli.

Ecco il trailer di presentazione: https://fb.watch/8s-ZTP9gAk/

Il disco, registrato nell’Hypnoise Studio di Grisignano (VI), ha una produzione all’altezza dei risultati che i Fallen Angels volevano raggiungere, con una sezione ritmica solida e la chitarra ben sottolineata nel mix. Tutto sublimato dal mastering del Basement Studio di Vicenza.

La cover del nuovo album

I Fallen Angels sperimentano in modo efficace, puntando sempre sulla forma canzone, fondendo stili musicali in modo insolito, distruggendo nicchie con l’obbiettivo di creare una comunità musicale trasversale. Un approccio che si contrappone alla verticalizzazione a tutti i costi, accompagnato dal rifiuto del compiacimento da parte di un target predefinito.

Lo si capisce ascoltando le 14 canzoni che compongono Otherside. Una miriade di diversità che unendosi formano un disco sorprendente, in cui gli echi prog di Desert Way non cozzano con la solida The Envy, in cui il riffing rock e le tastiere ariose di Merchant in the middle (anche primo singolo, con video) non stonano con il piano alla Elton John di Woman.

Con il nuovo album i Fallen Angels incitano al cambiamento, all’evasione, alla ricerca di un’altra via, a ribellarsi alle regole. E’ un invito a rifiutare il distacco sociale e il razzismo musicale generato dalla negazione per quel che è diverso, dalla pigrizia di conoscenza.

Pubblicato da

bommaraya

Giornalista. Rock Trotter. Amante della vita e delle sue sfumature.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...